PROGETTI

/

/

/

/

/

Tabià

2018 - VAL DI ZOLDO, ITALIA  

Progettista: Arch. Andrea Rizzardini  |  Committente: privato  |  Stato dell'opera: in corso di realizzazione  

 

Il presente progetto riguarda i lavori di manutenzione straordinaria di un fabbricato ad uso residenziale composto da un'unica unità abitativa distribuita su tre piani. L'edificio è costituito da un fienile la cui destinazione d'uso passò da quella agricola a quella residenziale verso la fine degli anni '70 ed i primi anni '80. Nell'abitato di Coi si trattò del primo intervento di conversione in unità abitativa di un tabià dismesso. Come dimostrato dallo stato di fatto, il primo intervento di trasformazione eseguito sull'immobile ha rispettato pienamente le caratteristiche planovolumetriche del fabbricato originario e la sua tecnica costruttiva. 

Esternamente i prospetti permettono una chiara lettura dei materiali originali, il rivestimento in tavole di legno di larice verticali per il piano primo e secondo ed il basamento in muratura del piano terra. Il fronte maggiormente esposto al sole si fresenta fortemente caratterizzato da aperture perlopiù grigliate con listelli che formano il tipico motivo

La copertura, un tempo in scandole di legno di larice, è stata realizzata in lamiera aggraffata, mantenendo invariati gli sporti e l'inclinazione delle due falde.

Sono stati mantenuti anche gli accessi originari all'edificio: al piano terra la porta di accesso a quella che un tempo era la stalla costituisce oggi l'ingresso principale rivolto a sud, mentre salendo una piccola scaletta addossata al prospetto nord, un tempo ingresso al fienile, si accede oggi al disimpegno del primo piano, che funge da intervallo distributivo tra la scala proveniente dal piano terra e quella che porta al piano secondo.

L'ingresso all'unità immobiliare avviene dal piano terra, attraversando il percorso pavimentato che da via S. Pellegrin raggiunge la porta al centro del prospetto sud. Una volta all'interno dell'abitazione le scale consentono il collegamento dei tre livelli.

Il piano terra ospita la cucina-pranzo ed un ripostiglio, al primo piano si trovano due camere da letto, un bagno ed un disimpegno mentre al piano secondo/mansarda, che prima dei recenti lavori era costituito da un'unica grande stanza priva di partizioni, è stato realizzato un nuovo bagno, un disimpegno ed un soggiorno. Coerentemente con il sistema costruttivo del tabià le pareti ed il soffitto del nuovo bagno sono stati realizzati con telaio in legno ed isolati termicamente con lana di roccia.

L'intervento di manutenzione straordinaria ha previsto il rifacimento dell'impianto termico, idraulico ed elettrico al fine del loro efficientamento e della loro messa in sicurezza e a norma. Al primo e secondo piano i rivestimenti in perline di pino delle pareti e dei soffitti sono stati sostituiti con doghe orizzontali in legno di larice, così come sono stati rinnovate le pavimentazioni in legno. Infine si è proceduto alla sostituzione degli infissi esterni verticali e delle porte interne. 

L'intervento ha portato alla riqualificazione dell'edificio attraverso la sostituzione degli elementi deteriorati, la dotazione di un servizio igienico aggiuntivo ed il rifacimento degli impianti per ottenere un edificio efficiente e rinnovato nelle finiture interne.

© 2019 Andrea Rizzardini Architetto. All rights reserved.  |  P. IVA 01155600255  |

website by